Vantaggi di una CasaClima

Sostenibile
I consumi degli impianti di riscaldamento residenziali sono la principale voce del bilancio energetico nazionale e una delle principali fonti di inquinamento delle città. Un edifico certificato CasaClima ha un fabbisogno di energia termica molto minore rispetto ad un edificio tradizionale, permette quindi di risparmiare sui consumi e ridurre l’immissione di inquinanti nell’aria.
È possibile, inoltre, accompagnare alla certificazione dell’efficienza energetica, la certificazione di sostenibilità che valuta l’impatto ambientale dei materiali e dei sistemi utilizzati nella costruzione. Si può ottenere, quindi, un ulteriore livello di certificazione volontaria che attesta il basso impatto dell’edifico sull’ambiente e sulla salute delle persone.

Ridotti consumi energetici
Il fabbisogno di energia degli edifici varia molto in relazione all’età dell’immobile ed al clima. Mediamente in Italia i consumi per riscaldamento sono elevati e sono 3 – 4 volte maggiori del fabbisogno di una CasaClima.
Ovviamente questa differenza può variare. È minore per gli edifici più recenti, ma aumenta se il confronto è fatto con una CasaClima in classe A o Gold.
I bassi consumi di una CasaClima si ottengono riducendo l’energia dispersa dall’edificio verso l’esterno. Si tratta, quindi, di garantire buone condizioni di comfort risparmiando energia invece di produrla da fonti rinnovabili o utilizzare combustibili meno costosi.
La parte restante del fabbisogno energetico è coperta individuando le soluzioni impiantistiche più adeguate per ogni edificio, sia tradizionali che alternative.
Avendo necessità di meno energia, anche le prestazioni richieste agli impianti saranno minori e quindi si potranno utilizzare sistemi più piccoli e meno costosi. La riduzione del fabbisogno energetico si traduce cosi in minori costi di gestione.

Migliore benessere e igiene
In una CasaClima l’accurata progettazione dell’involucro termico permette di ridurre il fabbisogno energetico e migliorare le condizioni termiche e igrometriche degli ambienti dalle quali dipende il benessere abitativo. La diminuzione delle dispersioni termiche, la eliminazione dei ponti termici, insieme all’attenzione per la ventilazione dei locali, permettono di avere ambienti e pareti con temperature omogenee e mediamente più elevate che impediscono la nascita delle muffe e migliorano la percezione del benessere termico.
Inoltre la gestione del ricambio d’aria riduce il rischio d’inquinamento interno e la progettazione dei sistemi oscuranti evita il surriscaldamento estivo mantenendo freschi gli ambienti nelle giornate più calde.

Assenza di difetti edilizi
Il presupposto per una CasaCima è un’attenta progettazione architettonica e di dettaglio che prenda in esame anche i particolari critici e l’esecuzione delle opere.
In una CasaClima sono calcolati e risolti una serie di aspetti che possono compromettere la qualità edilizia come i ponti termici, i nodi strutturali, la posizione dei serramenti. Inoltre certe lavorazioni, come la posa dei serramenti e del cappotto, devono essere eseguite secondo precisi standard.
Il controllo dall’Agenzia garantisce che il progetto sia realizzato come previsto e anche le eventuale varianti soddisfino i requisiti richiesti. In questo modo, un edificio certificato CasaClima può offrire una qualità edilizia migliore.

Valorizzazione dell’immobile
Il certificato rilasciato dall’Agenzia è una certificazione energetica, ma anche un marchio di qualità riconosciuto dal mercato immobiliare.
L’Agenzia non interviene nella progettazione e nella realizzazione dell’edificio, che è seguita da un consulente esperto esterno. L’Agenzia non ha, quindi, rapporti con chi controlla e può svolgere il suo compito senza conflitti d’interesse a garanzia dell’indipendenza della sua valutazione.
Il certificato CasaClima è accompagnato da una targa da affiggere all’esterno dell’immobile, che attesta in modo visibile la qualità energetica dell’edificio.
Qualità edilizia, elevate prestazioni energetiche, migliore benessere abitativo, certificato rilasciato da soggetto pubblico indipendente e visibilità differenziano l’immobile sul mercato edilizio e costituiscono motivo di apprezzamento.

Altri articoli sulla certificazione CasaClima
Cosa è CasaClima
Certificazione CasaClima
Profilo consulente esperto CasaClima

Link al sito dell’Agenzia CasaClima
Certificazione CasaClima in Toscana – AFE
Agenzia CasaClima di Bolzano

Cosa è CasaClima

CasaClima è una agenzia pubblica con sede a Bolzano che si occupa di certificazione energetica degli edifici ed opera su tutto il territorio nazionale anche in accordo con altre agenzie pubbliche. Il primo immobile certificato risale al 2002 e ad oggi sono stati attestati più di 7000 edifici.
In aggiunta agli edifici, nuovi e ristrutturati, l’Agenzia CasaClima certifica anche i prodotti per l’edilizia e la sostenibilità ambientale degli edifici e dei contesti abitativi.
L’attività svolta in circa 15 anni ha reso CasaClima un’etichetta apprezzata dagli operatori del settore edilizio che riconoscono al marchio CasaClima una garanzia di efficienza energetica e di qualità edilizia. Proprio per questo non è raro trovare sul mercato brand con nomi simili. Il certificato CasaClima è rilasciato però solo dall’Agenzia CasaClima e solo gli edifici certificati dall’Agenzia sono delle cosiddette “CasaClima”, riconoscibili grazie al certificato e ad un’apposita targhetta affissa all’esterno dell’immobile.
In Toscana l’attività di certificazione CasaClima è svolta dall’Agenzia Fiorentina per l’energia, anche questa una società pubblica partecipata dalla Regione Toscana. L’Agenzia promuove iniziative di sviluppo nel settore energetico e, per quanto riguarda la certificazione CasaClima, raccoglie le richieste di certificazione,  esegue il controllo formale e tecnico sugli elaborati di progetto presentati, svolge le verifiche di cantiere  necessarie per il rilascio del certificato.

Altri articoli sulla certificazione CasaClima
Certificazione CasaClima
Vantaggi di una CasaClima
Profilo consulente esperto CasaClima

Link al sito dell’Agenzia CasaClima
Certificazione CasaClima in Toscana – AFE
Agenzia CasaClima di Bolzano

Mezzi alternativi ed economici per andare a scuola in modo sostenibile

L’anno scolastico è iniziato. Sette modi per rendere più sostenibile e sicuro il percorso da casa a scuola, più autonomi i bambini ed evitare di accompagnarli. L’articolo pubblicato su ilfattoquotidiano.it descrive sette mezzi alternativi e più sostenibili per portare gli alunni a scuola rispetto ad accompagnarli con l’auto. Dai mezzi pubblici (da migliorare), a forme di condivisione organizzata delle auto, al pedibus (un sistema organizzato per andare a scuola a piedi, in compagnia e in sicurezza), alla bicicletta.
Questi sistemi, sopratutto gli ultimi due, forse le maggiori alternative sostenibili, permetto non solo di liberare i genitori dall’incombenza e dai costi, ma di rendere più autonomi i bambini, limitare il traffico e l’affollamento davanti alle scuole con conseguente riduzione dell’inquinamento. Non sono però sistemi spontanei, ma richiedono una organizzazione o meglio una auto-organizzazione degli utenti, che spesso è promossa dalle stesse scuole.

Articolo originale:

Il Fatto Quotidiano: Bambini a scuola, tutti i mezzi alternativi (compresi i piedi) alle automobili private

 

 

Toscana, Imprese: contributi per l’efficientamento energetico degli immobili

E’ attivo un importante aiuto per le imprese che vogliono ridurre le spese per l’energia e migliorare il confort degli immobili in cui esercitano la propria attività, in quanto possono accedere ad una agevolazione per ottenere un contributo in conto capitale pari ad una percentuale delle spese effettuate per la realizzazione del progetto di efficientamento dell’immobile; in pratica una percentuale delle spese sarà restituita all’impresa. L’ammontare della percentuale varia a seconda della dimensione dell’impresa, precisamente è previsto: il 40% delle spese ammissibili per le micro e piccole imprese, il 30% per le medie imprese e il 20% per le grandi imprese.

Leggi tutto “Toscana, Imprese: contributi per l’efficientamento energetico degli immobili”

L’ultimo giorno: Earth Overshoot Day

Oggi è l’ultimo giorno che possiamo consumare quello che la Terra ha prodotto in un anno. In soli otto mesi abbiamo esaurito le risorse rinnovabili e la capacità di assorbire rifiuti che la terra è in grado di realizzare nel corso di questo anno. Da oggi fino alla fine dell’anno consumeremo a credito e accumuleremo rifiuti, compresa la CO2.

L’ Earth Overshoot Day è un indicatore annuale elaborato dal Global Footprint Network che stima il momento in cui, ogni anno, iniziamo a vivere oltre i limiti sostenibili del pianeta. È un indicatore di quanto sia il divario tra la domanda di risorse e quanto il pianeta Terra può offrire.
Secondo i calcoli del Global Footprint Network, la nostra domanda di risorse ecologiche rinnovabili e dei servizi che esse forniscono è attualmente equivalente a quella di 1,5 Terre (un pianeta e mezzo) ed arriveremo a richiedere risorse pari a due pianeti prima della metà del secolo.
Dagli anni settanta l’umanità vive oltre la capacità della terra di rigenerare risorse e gli effetti sono evidenti: cambiamenti climatici, come risultato dell’immissione di gas serra più velocemente di quanto le foreste e gli oceani siano in grado di assorbire. Il pianeta e mezzo che serve all’umanità nel suo insieme, è però il risultato di profonde diversità. Ad esempio se gli italiani dovessero vivere esclusivamente con le risorse ecologiche prodotte nella penisola avrebbero bisogno di una Italia 4,5 volte più grande, gli abitanti degli Emirati Arabi di 12 volte il loro paese, i tedeschi di 2,5 volte la Germania, agli Stati Uniti servirebbe quasi 2 volte del proprio paese, mentre alla Finlandia e all’Australia occorrerebbe circa la metà del proprio territorio.

Rinnovabili e efficienza energetica: agevolazioni per imprese, associazioni e abitazioni

La Regione Toscana ha approvato le norme per il funzionamento del fondo di garanzia per le energie rinnovabili e dal 26 luglio sarà possibile presentare domanda di partecipazione. Questo fondo ha l’obiettivo di incoraggiare la diffusione in Toscana di investimenti in impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili e interventi di efficienza energetica da parte di una varietà di soggetti.
Leggi tutto “Rinnovabili e efficienza energetica: agevolazioni per imprese, associazioni e abitazioni”

Contributi per la ristrutturazione degli ambienti di lavoro

Le imprese italiane, anche ditte individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura, hanno l’opportunità di richiedere un’agevolazione per il finanziamento di progetti di investimento, progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, e progetti per la sostituzione o l’adeguamento di attrezzature di lavoro, rispondenti a certi requisiti.

Leggi tutto “Contributi per la ristrutturazione degli ambienti di lavoro”

Finanziamenti per acquisto abitazioni e ristrutturazioni efficienti

Dal gennaio scorso è attiva una convenzione tra alcune banche e Cassa depositi e prestiti per facilitare l’erogazione di mutui finalizzati all’ acquisto della casa per la propria residenza, con priorità per le abitazioni principali che rientrano nelle classi energetiche A, B o C, oppure per finanziare interventi di ristrutturazione e aumento dell’efficienza energetica degli immobili.
Leggi tutto “Finanziamenti per acquisto abitazioni e ristrutturazioni efficienti”

You cannot copy content of this page